Bat-maglia e il manifesto del cucito alternativo e militante

Lo confesso, sto frequentando un corso di cucito. Ho deciso di mettere in pausa il mio percorso da autodidatta e dare un’occhiata al di la della barricata. L’obiettivo è apprendere la tecnica per riservarmi poi di usarla o meno.  Vi dirò più avanti se ho dato di matto e mi sarò messa a fare i punti molli, nel frattempo vi presento la Bat-maglia: una maglia semplice con le maniche a pipistrello e il collo a barca. Facile facile e che sta bene a tutte.

Ma prima ribadiamo alcuni concetti, ora che ci conosciamo da un po’.

Manifesto del cucito alternativo e militante

Cucito alternativo significa che:

  • cerchiamo modi e procedimenti diversi per ottenere un risultato soddisfacente
  • non usiamo cartamodelli ma disegniamo il modello direttamente sulla stoffa
  • mettiamo solo qualche spillo e via a cucire… non imbastiamo per nessuna ragione al mondo, ne va del nostro onore.

Cucito militante perché ideiamo e realizziamo modelli 

  • dalle linee semplici e dai tessuti confortevoli
  • che si adattino a diverse fisicità
  • che non siano sottomessi ai dettami della moda ed ai conseguenti allestimenti striminziti delle catene di abbigliamento.

Di questo scapestrato metodo la Bat-maglia è, a mio insindacabile parere, il modello più riuscito. E’  lineare ma simpatica; si può realizzare in tessuti in maglia ed è semplicissima da disegnare e da assemblare. Non richiede alcuna competenza particolare né precisione (e poi il jersey  aiuta sempre). Con la tagliacuci da i migliori risultati ma viene dignitosamente anche con un overlock o addirittura con un zig zag.

Trattasi di una maglia con le maniche a pipistrello, lunghe all’incirca ai tre/quarti e con un’alta fascia sui fianchi. Il collo è a barca.

1 –  Disegniamo la Bat-maglia

I passaggi per disegnare la maglia con le maniche a pipistrello sono pochi e sono semplicissimi. Si disegna a partire da una t-shirt a maniche lunghe. Statemi concentrate che non vi potete sbagliare.

  1. Per prima cosa piegate la stoffa in quattro. Disegneremo il davanti e il dietro contemporaneamente.
  2. Io ho posizionato la stoffa “in orizzontale” cioè con il drittofilo,  la direzione della maglia, in orizzontale. Questo per un motivo pratico, ovvero che mi serve elasticità ai polsi e non sul busto e per un motivo estetico, cioè  il contrasto della direzione delle coste tra la parte alta della maglia e la fascia sui fianchi, che ovviamente deve essere elastica in orizzontale.
  3. Prendete un maglietta a maniche lunghe e posizionatela lungo la piega della stoffa piegandola a metà.
  4. Ripiegate il fondo all’altezza del punto vita, l’ultimo quarto di manica e sollevate un pochino la manica verso l’alto.

Grossomodo così:

posizionamento maglia maniche pipistrello

 

  1. Segnate con il gesso il punto all’attaccatura della manica e tracciate la linea della manica e del polso.
  2. Dallo stesso punto tracciate una linea orizzontale verso la piega centrale.
  3. Segnate il fondo (la vita) e poi tracciate una linea a semicerchio che vada ad unire l’estremità della manica al punto vita. Ricordatevi di considerare un centimetro, un centimetro e mezzo per le cuciture.

bat-maglia maniche a pipistrello

 

Tagliate, miei prodi!

2 – Orlo dello scollo

Questo è l’unico orlo in questo progetto. Sulle parti davanti e dietro piegate, sullo scollo, un centimetro e mezzo di stoffa  e cucite sul dritto con l’ago doppio. Cercate di cucire a cavallo del bordo.

orlo scolla a barca

 

3 – Cucite le spalle e i fianchi

Dritto contro dritto cucite lungo le spalle e i fianchi. Usate la tagliacuci se l’avete, oppure il punto overlock e l’apposito piedino o al limite lo zig zag.

 

4 – Aggiungiamo i polsini e la fascia sui fianchi.

Il procedimento è identico.

polsino maglia

Preparazione dei polsini della Bat-maglia

  1. Ritagliate due strisce larghe quanto la circonferenza dell’avambraccio e alte il doppio dell’altezza desiderata per il polsino, ed una lunga come la circonferenza di fianchi e alta il doppio dell’altezza desiderata per la fascia inferiore.
  2. Piegate in due nel senso della larghezza e unite i margini.
  3. Piegatele in due nel senso dell’altezza tenendo la cucitura verso l’interno.
  4. Infilateli i polsini sopra le maniche (la maglia deve essere al dritto) facendo combaciare i margini vivi. Attenzione ad allineare la cucitura del polsino con la cucitura inferiore della manica. Infilate la fascia, a testa in giù, sopra il fondo facendo combaciare i margini vivi e posizionando la cucitura al centro dietro.
  5. Unite i tre strati di stoffa usando la macchina da cucire con il braccio libero tenendo leggermente tesa la stoffa per far coincidere le lunghezze.

 

montaggio polsini

Montaggio dei polsini Bat-maglia

fascia bat-maglia

Fascia sui fianchi

 Fatto!

 

Non ditemi che non è semplice.  Ora vediamo che di voi è una sartina borghese e chi è una vera cucitrice rivoluzionaria.

Cucitrici alternative e militanti uniamoci e riempiamo il mondo di maniche a pipistrello. Sew you soon.

 

Che ne pensi?