Si può fare un orlo con la tagliacuci? – 4 tecniche per rifinire con la tagliacuci

Vi mostro 4 tecniche per rifinire i vostri lavori con la macchina tagliacuci per sfruttare fino in fondo questo portento e risparmiare tonnellate di tempo.

orlo con la tagliacuci

Questo post ce l’avevo in canna ormai da qualche settimana ma c’era sempre qualcosa di più urgente da fare. Questa sera ve lo voglio postare così com’è: sbrigativo e poco rifinito come i miei vestiti. D’altronde oramai ci siamo viziate. Ci siamo abituate ad usare la tagliacuci per cucire insieme e rifinire contemporaneamente le parti del lavoro su maglia, jersey, felpa e pile con una velocità imbarazzante e con risultati spropositati rispetto alle nostre scarse competenze tecniche. Cosicché, quando arriva il momento di rifinire, tutti i nodi vengono al pettine e ci tocca tirare fuori la macchina, montare l’ago doppio, caricare una spoletta di filo o piuttosto due. Io questo punto io faccio un pasticcio.

Esercito delle pigre, non disperate! Ci sono diverse tecniche che si possono usare per rifinire dignitosamente i tessuti scomodi, le lane sfilaccianti, le viscose sfuggenti, le magline reticenti e ottenere un ineccepibile orlo con la tagliacuci.

Ecco le mie 4 tecniche preferite.

Overlock

Partiamo dalle cose semplici. Un orlo può essere semplicemente rifinito con un overlock. Alto o basso, normale o stretto, con fili decorativi. Mimetizzato o a contrasto. Sembra una ignobile paraculata ma io personalmente l’ho osservato su molti capi in acquitati, bluse tovaglie, sciarpe. E se lo fanno loro perchè io non posso?

Orlo arrotolato con la tagliacuci

Questa è una finitura molto bella ed elegante che si può fare su gonne, bluse, foulard e vestitini da bimba. Rispetto all’overlock semplice richiede di variare le impostazioni della macchina (roba di pochi secondi) nello specifico:

  • ritirate (disattivate) la guida del punto, cioè quel ferretto che tiene il punto allentato e impedisce alla stoffa di arrotolarsi, perchè in questo caso vogliamo proprio che si arrotoli;
  • aumentate la tensione del crochet inferiore e diminuite quella del crochet superiore, perché vogliamo che il filo sopra “avvolga” i bordo della stoffa e si veda anche sul retro del lavoro. Se usate un filo decorativo è sul crochet superiore che va montato;
  • togliete l’ago di sinistra, per un effetto più tondo
  • accorciate al minimo la lunghezza.
  • Se volete l’effetto lattuga alzate al massimo il differenziale

L’orlo arrotolato lo si può ottenere con tutti i modelli di tagliacuci. Le istruzioni dettagliate le trovate in questo post.

orlo arrotolato con la tagliaci e overlock a confronto

Con l’apposito piedino (conto di fare un post a breve) si possono incorporare nella cucitura fili da pesca o addirittura di rame o di ferro per creare un effetto ancora più ondeggiante e principesco.

Io ve lo mostro sulla lana ma l’orlo arrotolato è una finitura adatta soprattutto ai tessuti medi e leggeri, ma non ci formalizziamo.

Orlo cieco con la tagliacuci

L’orlo cieco fatto con la tagliacuci orlo va benissimo sui tessuti medi e necessita del piedino apposito. Rispetto all’orlo cieco fatto con la macchina da cucire questo orlo è tutt’altro che invisibile ma è molto gradevole e pulito e vi assicurò che è molto semplice da fare.

Le regolazioni della macchina sono minime:

  • sicccome Il mio piedino per orlo cieco non vuole l’ago di sinistra, io infilo la macchina con tre fili, ma ho visto altri piedini che fanno questo orlo con i due aghi, regolatevi in base alla vostra macchina.
  • La tensione del filo dell’ago deve essere allentata per permettere poi al bordo di rimanere bello appiattito.

Bisogna preparare l’orlo per in questo modo:

dovete piegare ed appuntare l’orlo all’altezza desiderata e poi rivoltarlo verso il dritto del lavoro stoffa facendo attenzione che la piega rimanga almeno mezzo centimetro sotto il margine interno dell’orlo.

E ora viene il bello con il rovescio della stoffa verso il basso si infila la piega nella linguetta del piedino (se la stirate è più facile) e si regola la distanza del piedino (vite) in modo che l’ago finisca esattamente sulla piega. Dopo una bella stirata il risultato è perfetto.

Il finto risvolto con la tagliacuci

Questo è di gran lunga il mio preferito perché è velocissimo, semplice e non richiede praticamente nessun cambio di impostazioni. Inoltre è il tipo di orlo è perfetto per la maglia di lana grossa, il pile, la felpa. Ha un aspetto più sportivo ma è velocissimo da fare e risolve molte situazioni. Piegate la stoffa come per l’orlo cieco e poi passatela semplicemente sotto la tagliacuci a livello della piega. Semplice e geniale.

E voi avete esplorato le possibilità della vostra tagliacuci?

Sew you soon.

4 commenti

  1. Bellissimo l’orlo arrotolato ma niente, non viene non so più come fare ho orlato dei foulard con una cosa brutta, non mi viene il bel tubino. Le ho provate tutte le combinazioni. Sigh!

    • No, ma non ci possiamo arrendere così! Come ti viene? Attenta che su certe stoffe particolarmente leggere ci devi mettere un rinforzo sotto, un nastrino sottile per esempio.

  2. Io ho appena fatto l’acquisto.. faro di sicuro le prove seguendo le tue dritte.. 🙂

Che ne pensi?