Produzionimproprie per il sociale – Gallery

Quanti capi di vestiario possiamo produrre con poco più di 20 euro di scampoli? Tiriamo le somme.

Qualche settimana fa avevo lanciato l’esperimento Produzionimproprie per il sociale. Un post con l’obiettivo di raccontare come il cucito, per me, sa un’attività creativa ed appagante ma che affonda i suoi significati nell’importanza di riappropriarsi della capacità di fare da soli quante più cose possibile, e nella possibilità di emanciparsi almeno un poco dal mercato uniformante ed appiattito del Made in China.

simply shirt

La Simply-shirt : la maglietta più facile del mondo.

Nel frattempo ho cucito tanti vestitini, più o meno riusciti. Ho anche scritto qualche stupidaggine e ci siamo fatte due risate. Ma soprattutto ho prodotto valore, sviluppato competenze, messo in circolo sapere e grazie a questo ho incontrato su questo blog e sulla pagina Facebook collegata personaggi creativi ed interessanti. Che poi è il risultato più importante.

gonna a ruota quadrata

La gonna a ruota quadrata.

Con voi tiro le somme dei lavori fatti.  E vi invito a riflettere quanto sareste disposte a spendere per ognuno di questi capi, sempre che siate disposte a rinunciare alla perfezione del fatto a macchina.

Vestito estivo collo incrociato

Summer Utopia – il vestito ideale per la spiaggia.

In compenso otterrete il privilegio di stabilire ogni singolo dettaglio. Di avere un capo che vi calzi a pennello.

 

scollo a goccia

Il bottone con la canotta intorno

Con i ritagli, poi, si possono fare dei capi basic, come questa canotta semplicissima ma indispensabile.

 

Abito estivo per bambina

Mini dress – Abitino estivo per bimba.

Oppure i vestiti per i bambini, che di solito hanno un costo assolutamente fantasioso se rapportato alla quantità di materiale impiegato.

 

abito con fondo asimmetrico

Barnum Dress – Abito con fondo asimmetrico.

E poi c’è sempre la stoffa più bella che dispiace tagliare. Ma alla fine anche un risultato così così è da preferire alla conservazione in naftalina.

Rambo Pants

Rambo Pants

Con le fantasie più proibitive ho vestito i miei maschi da uomini veri (a patto di non fargli fare prove in presenza di spilli acuminati)

Il flop

L’animalier non è per tutti: Il flop

e sono incorsa in un sonoro fallimento che ho documentato perché sia di ispirazione a tutte coloro che temono il giudizio altrui.

 

 

 

Qui si chiude un filone e il blog si prende una vacanza. Ne approfitterò per imparare qualcosa di nuovo e per fare qualche esperimento senza curarmi della qualità delle fotografie.

Vi aspetto a settembre se vorrete proseguire con me questo viaggio tra stoffe e piedini. Intanto vi auguro un agosto alternativo e proficuo.

Bye bye.

Che ne pensi?