Vestiti estivi – 3 videotutorial da non perdere

Ecco un post pigro fatto interamente dal divano. Tre video-tutorial di vestiti estivi, fatti da altri, in attesa che le produzionimproprie escano dal letargo e si diano una mossa. Enjoy.

abiti estate

La bella stagione è alle porte e i primi tepori, ma soprattutto le vetrine dei negozi, mi rammentano che sarebbe ora di pensare al guardaroba estivo. Anche e soprattutto in quanto, dopo l’ultima terrificante ondata di decluttering, mi sono rimaste qualche maglietta, due abitini e innumerevoli gonne che non metto perché non so mai che scarpe abbinare.

Chiaramente ho ferma intenzione di fare da me quanti più capi possibile ma, al momento, mi mancano le forze: sono totalmente bollita (ho scordato il telefono in luoghi diversi tre volte in una settimana), potrei addormentarmi serenamente anche alla coop in piedi al banco gastronomia, ed ho recentemente festeggiato la fine della sinusite concomitante l’inizio delle emicranie.

Inoltre sono a corto di idee. Il corso di cucito che sto frequentando ha sepolto la mia creatività sovversiva sotto fumose equazioni del tipo: “B-A è uguale al semipetto meno E-O del dietro…” ed altri termini oscuri come “mollezza manica” e “appiombi”.

In un moto di ribellione pubblico tre video a bassissimo tasso di sacro rigore sartoriale per altrettanti abitini estivi che fanno sentire atmosfera di spiaggia e ronzio di zanzara (giusto per consolarsi un po’).

1 – L’abito alla marinara

Video pressoché eterno per un vestitino molto carino con la vita bassa e gonnellina arricciata. Il video è in spagnolo e le immagini sono molto chiare. Il cartamodello per la parte alta si trova scaricabile gratuitamente dal blog ma è facilmente realizzabile anche con la tecnica del clone. Da provare.

2 – Il vestito lungo

Altro tutorial lunghissimo in spagnolo per un vestito lungo usando un cartamodello ricavato da una canotta. Nonostante il modello non sia esattamente innovativo questo video mostra una confezione curata ma accessibile. Guardate soprattutto la cucitura inglese (che lei chiama francese), le rifiniture con lo sbieco e, udite udite, l’orlo con il piedino per orlo arrotolato. Da vedere soprattutto per imparare le tecniche.

3- Il vestito da Cocktail

Infine torno a al mio primo amore e fonte di ispirazione. La Mitiga GiannyL con i suoi tutorial muti (ma provvisti di discutibili colonne sonore) per uno sciccoso vestitino nero non proprio per tutti.

Ci vediamo quando inizia a fare effetto il magnesio. Sew you soon.

4 commenti

  1. Liliana Colli

    Dovresti scrivere un libro…io lo comprerei sicuramente!

  2. L’abito da cocktail è quello che preferisco….. la canzoncina di fondo mi fa morire 😀
    Moira

Che ne pensi?