Menu Chiudi

Il disagio, l’indecisione e il flatlock (poi ti spiego)

Dopo aver cominciato a cucire un cappotto con le prime foglie gialle ed averlo terminato con la neve sentivo il bisogno di un progetto un po’ più veloce. E quindi in una mattina di tempesta (questo spiega le foto buie) ho confezionato un dolcevita double face interamente con la tagliacuci. Ho finalmente dato un senso ad una tecnica, il flatlock o punto piatto, che conoscevo ma che non mi aveva mai convinto. In questo post striminzito vi presento l’esperimento del maglione double face con il punto flatlock, dedicato al team tagliacuci, che ho un po’ trascurato ultimamente. E tu sei team tagliacuci o team macchina da cucire?

il disagio, l'indecisione e il flatlock

Come ho disegnato il maglione dolcevita

Raffazzonato, come al solito. Ho avuto un periodo picassiano cosiddetto delle giacche a lembi: comprate e cucite in eccesso rispetto al fabbisogno. Bellissime, eh, ma non si chiudono sulla pancia e io ho un’età e il riscaldamento del mio ufficio funziona in modo discontinuo. E lo so a cosa stai pensando: le metti incrociate con una bella cintura in vita. Non se ne parla proprio: mi fanno assomigliare ad uno gnomo di Babbo Natale o ad un maniaco in accappatoio. Quindi in assenza di tessuti nuovi, e di spazio dove stoccarli, ho deciso per il refashion di uno di questi golfini a lembi. 

giacca a lembi refashion

Per cominciare ci ho messo una buona mezz’ora a scucirlo e almeno il doppio a togliere tutti i pezzetti di filo (era cucito con la tagliacuci). Ho tenuto buone le maniche e il dietro. Quest’ultimo l’ho solo leggermente accorciato e rimesso a modello sul punto vita prendendo come riferimento lo sgrauso dolcevita Decathlon primo prezzo che vedete in foto.

Utilizzando il dietro come modello ho disegnato il davanti usando uno dei due lembi abnormi. Ho modificato lo collo e il giromanica davanti togliendo un po’ di stoffa rigorosamente ad occhio.

rimessa a modello maglione

L’altro lembo l’ho utilizzato per fare il collo doppio ripiegato (l’ho detto che in ufficio da me c’è un freddo boia, vero?). Per essere del tutto onesta ho misurato lo scollo a partire dall’ampiezza del colletto e non viceversa.  Perché voi queste cose le dovete sapere.

Le rifiniture double face

A questo punto se avessi avuto un tessuto normale, con un dritto e un rovescio, lo avrei messo sotto la taglia cuci, o il piedino overlock; un bell’orlo con l’ago doppio e via. Ma questo tessuto è double faca: decidere quale lato mi piaceva di più mi avrebbe preso mesi di tentennamenti. Quindi da questo intenso ma soprattutto inutile lavorio mentale è emersa l’idea del secolo: provare delle rifiniture double face utilizzando il punto piatto decorativo, o flatlock che avevo provato nell’entusiasmo dei primi mesi con la tagliacuci ma che poi avevo rimosso etichettandolo come inutile frivolezza. Me lo ha fatto tornare in mente una lettrice che mi chiedeva info sulla tagliacuci che non aveva il “fluth look”… capire di cosa mi stesse chiedendo non è stato proprio immediato..

prove di double face

Il punto piatto o flatlock

Se volete un compendio dettagliato (con le foto decenti) di come si fa questo famoso flatlock o punto piatto con la tagliacuci potete andare al post originale. Se non avete tempo vi metto un riassuntino veloce delle impostazioni della tagliacuci

  1. montate solo l’ago di sinistra
  2. azzerate la tensione del filo dell’ago
  3. abbassate la tensione del crochet inferiore , se avete il filo di nylon morbido è qui che lo dovete mettere
  4. aumentate fino al massimo la tensione del crochet  superiore (se non vi si spezza il filo, altrimenti tenete la massima tensione che potete.

Mettete i bordi a filo del piedino e cucite normalmente. Poi aprite la cucitura con le mani fino ad appiattirla. Vedrete che il punto è bello da entrambi i lati. Sul dritto si vede molto bene il disegno sinuoso dell’overlock, simile al retro del punto di copertura.

Sul rovescio ci sono delle linette verticali date dal punto dell’ago che si apre. Sul libro Guida all’uso della tagliacuci ci infilano addirittura un cordoncino od un nastrino decorativo, ma mi sembra eccessivo. 

Vedete voi come vi piace di più.

Come fare l’orlo con il punto piatto della tagliacuci o flatlock

L’orlo funziona uguale. O meglio, le impostazioni sono le stesse ma l’orlo va preparato come per un orlo cieco. Si piega l’orlo verso il retro dell’indumento e poi si rivolta tutto sul davanti, in modo che sulla stessa linea si trovino il bordo grezzo e la piega dell’orlo. Tutto è orrendamente complicato dal fatto che sto facendo l’orlo inverso, cioè lo sto piegando verso il davanti anziché verso il dietro ma il principio è lo stesso. Vabbè, guardate l’immagine che è meglio.

Il difficile a questo punto è cucire con il coltello della tagliacuci disattivato restando esattamente sulla linea, perchè se vi va la stoffa troppo a destra vi si incastra nel cosetto del crochet superiore che sale e la macchina vi va fuori fase. Indovinate io come faccio a saperlo? Cercate di capire dov’è la linea di cucitura e di trovarvi un riferimento sul piedino per allineare il bordo in sicurezza. Andate piano e respirate con regolarità.

tagliacici coltello alzato per cucire il punto piatto

Ecco il risultato. Il punto piatto ha un effetto “tecnico” che mi piace molto. E’ abbastanza elastico e resistente (niente a che vedere con il punto di copertura vero e proprio fatto con la macchina apposita) a patto di  fermare bene le code con un ago da maglia o con la colla per tessuti, altrimenti si potrebbe sfilare.

orlo con punto piatto o flatlock

Il flatlock è anche un’alternativa decisamente più elegante del finto punto di copertura, quello composto da un overlock classico fatto con la tagliacuci, ribattuto a macchina con l’ago doppio. Quest’ultimo è più grezzo anche esteticamente ma è più resistente: vedete voi che tipo di sollecitazioni dovrà subire l’indumento in oggetto.

Grazie per essere arrivata a leggere fino qui senza cadere addormentata. Se ti interessa altro sulla tagliacuci puoi leggere questi articoli.

Se vuoi vedere altri tutorial di cucito ultra semplice dai un’occhiata a questi progetti.

Il disagio, l'indecisione e il flatlock (poi ti spiego)

Necchi 175 Tagliacuci a 3 o 4 Fili con Differenziale, Nuovo Modello, Facile da Usare

Price: 239,99 €

2 used & new available from 239,99 €

Il disagio, l'indecisione e il flatlock (poi ti spiego)

Guida all'uso della tagliacuci. Ediz. illustrata

Price: 13,30 €

14 used & new available from 13,30 €

Noi ci sentiamo presto. Sew you soon.

Posted in GUIDE IMPROPRIE, MAGLIE/TOP, TUTORIAL

Articoli correlati

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.